Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

Nessun commento

I BTS parlano di nuovo alla 75a Assemblea Generale delle Nazioni Unite

I BTS parlano di nuovo alla 75a Assemblea Generale delle Nazioni Unite

| On 23, Set 2020

I BTS per la seconda volta parleranno all’Assemblea della Nazioni Unite, la 75°, questa settimana, come già accaduto due anni fa quando iniziarono la loro campagna ‘Love Myself’ insieme all’UNCIEF.

Il Comitato coreano dell’UNICEF ha confermato che il “messaggio di speranza” dei BTS è stato trasmesso mercoledì 23 settembre alle 9 (ora degli Stati Uniti) durante l’incontro del Gruppo degli Amici di Solidarietà per la Sicurezza Sanitaria Globale delle Nazioni Unite.

Il discorso dei BTS alla 75a Assemblea Generale delle Nazioni Unite mirava a trasmettere il messaggio “Viviamo in un nuovo mondo”, incoraggiando tutti a liberarsi dalla disperazione e sostenersi a vicenda in una calorosa solidarietà.

I membri hanno iniziato parlando di come la pandemia COVID-19 li ha colpiti, con il loro tour mondiale e altri piani cancellati e i loro mondi limitati alle loro stanze. “Ho guardato in alto e non riuscivo a vedere le stelle di notte” ha detto RM.

“Mi sentivo senza speranza” ha detto Jimin. “Tutto è andato in pezzi. Potevo solo guardare fuori dalla mia finestra.” E’ passato dall’esibirsi per i fan di tutto il mondo al suo mondo ristretto alla sua stanza. Jimin ha continuato: “E poi, i miei amici mi hanno preso la mano. Ci siamo confortati a vicenda e abbiamo parlato di cosa avremmo potuto fare insieme.”

Suga ha descritto come la sua vita fosse diventata semplice per la prima volta dal suo debutto, definendolo un momento indesiderato ma prezioso. Ha detto che è abituato al mondo che si rimpicciolisce in un istante, spiegando: “Quando sono in tour, mi trovo sotto le luci abbaglianti tra gli applausi dei fan, ma di notte nella mia stanza, il mio mondo diventa solo pochi passi larghi. La stanza in sé era piccola, ma il mio mondo e il nostro mondo si estendevano in lungo e in largo. In questo mondo, avevamo i nostri strumenti, i nostri telefoni e i nostri fan.”

V ha continuato: “Ma questa volta mi sono sentito diverso. Sembrava più solo e più piccolo.” Si rese conto che forse era perché l’atto di immaginare era diventato più difficile. “Ero frustrato e depresso, ma ho preso appunti, scritto canzoni e ho pensato a chi fossi. Ho pensato: ‘Se mi arrendo qui, allora non sono la star della mia vita. Questo è ciò che farebbe una persona fantastica.'”

J-Hope ha condiviso che il gruppo aveva abbracciato quelle emozioni e che i sette hanno iniziato a fare musica insieme. “Da qui viene la musica e questo ci ha resi onesti. Le nostre vite sono imprevedibili. Non conosciamo tutte le risposte. Sapevo dove volevo andare, ma non come avrei potuto arrivarci. Tutto quello che ho fatto per arrivare qui è stato avere fiducia in noi stessi, fare del mio meglio e amare quello che faccio.”

Jin ha detto: “Ho ritrovato le persone che amo. Gli altri membri, la mia famiglia, i miei amici. Ho trovato la musica che amo e ho trovato me stesso. Pensare al futuro e sforzarsi sono tutte cose importanti, ma amare te stesso, incoraggiarti e mantenerti felice sono le cose più importanti.” Jin ha spiegato che è importante apprezzare l’importanza di “me”, “tu” e “noi”, sottolineando che questo è il messaggio della loro campagna “Love Myself” con l’UNICEF e del loro ultimo singolo “Dynamite”.

Jungkook ha detto: “Una sera stavamo lavorando insieme. RM ha detto che non poteva più vedere le stelle, ma ho visto la mia faccia riflessa nella finestra. Ho visto tutte le nostre facce. Le nostre canzoni sono diventate le storie che volevamo raccontarci. Viviamo nell’incertezza, ma in realtà non è cambiato nulla. Se c’è qualcosa che posso fare, se le nostre voci possono dare forza alle persone, allora è quello che vogliamo ed è quello che continueremo a fare.”

RM ha detto: “Quando inizio a sentirmi perso, ricordo la mia faccia nella finestra, come ha detto Jungkook. Ricordo le parole che ho detto qui due anni fa. “Ama te stesso, parla.” Ora più che mai dobbiamo cercare di ricordare chi siamo e affrontare chi siamo. Dobbiamo cercare di amare noi stessi e immaginare il futuro. I BTS saranno lì con te. Il nostro domani potrebbe essere buio, doloroso, difficile e potremmo inciampare o cadere. Ma le stelle brillano più luminose quando la notte è più buia. E se le stelle sono nascoste, lasceremo che il chiaro di luna ci guidi. Se anche la luna è scura, lascia che i nostri volti siano la luce che ci aiuta a trovare la nostra strada. Reinventiamo il nostro mondo”, ha continuato RM, “Siamo rannicchiati insieme stanchi, ma sogniamo di nuovo. Sogniamo un futuro in cui i nostri mondi possano uscire di nuovo dalle nostre piccole stanze. Potrebbe sembrare che sia sempre notte e saremo sempre soli, ma la notte è sempre la più buia prima delle prime luci dell’alba.”

I membri hanno concluso il video dicendo: “La vita continua. Continuiamo a vivere.”



  Lascia un cuore per questo articolo 🙂

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.