Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

Nessun commento

L'opinione dei Netizen divisa sulla controversia di Ken dei VIXX

L’opinione dei Netizen divisa sulla controversia di Ken dei VIXX

| On 26, Mag 2017

In questi giorni, è nata una bufera mediatica che ha come protagonista Ken dei VIXX.

Ma cosa ha creato tutto questo? Vediamo in dettaglio:

Il 24 maggio, la Jellyfish Entertainment ha pubblicato una preview di un special video che verrà rilasciato in vista del quinto anniversario dei VIXX, intitolato “2017 VIXX Company”.

La scena “incriminata” è quella dove si leggono delle parolacce sullo sketchbook di Ken:

Da qui, il putiferio: Netizen inferociti che davano del maleducato a Ken, altri che rispondevano che non c’era nulla di male e intanto i VIXX si sono trovati al centro delle polemiche non sapendo come uscirne fuori.

La prima a parlare è stata la Jellyfish Entertainment che si è subito scusata per aver reso nota una scena che doveva essere tagliata.

Una svista non facilmente digeribile per gli Starlight che si sono trovati a dover far fronte a tante, troppe critiche nei confronti di Ken.

Per cercare di limitare i danni, la Jellyfish stessa ha chiesto di rimuovere il video incriminato, e per questo, è iniziata una vera e propria crociata dai parte dei fan dei VIXX nei confronti dei media che avevano condiviso il video riportando l’accaduto.

Purtroppo, però, quando qualcosa va in rete, è impossibile eliminarla del tutto, è innegabile.

Quello che possiamo fare nel nostro piccolo non è negare qualcosa di realmente accaduto, ma cercare di non essere noi stessi bigotti.

Un bigottismo di cui la Corea del sud è pregna ed è proprio questa che ha portato Ken al centro delle critiche.

Cercare di nascondere una sua azione, fa passare il messaggio che quello che ha fatto è sbagliato. Ma è davvero così? Un ragazzo giovane davvero non può essere libero di utilizzare certi termini mentre si trova a suo agio con i suoi amici o membri del gruppo?

Secondo quanto riportato da K-pop Behind, il 73% dei teenagers in Corea parla in questo modo coi suoi amici, un modo di comunicare forse più grezzo, ma che fa capire quanto delle persone siano vicine e amiche.

Alla fine, si tratta di “parolacce che uniscono”, un tipo di comportamento che è comune a tutti, chiunque parla in dialetto coi propri amici e si sente libero di dire ciò che vuole.

Non è questo ciò che rende maleducata una persona, e quello che ci chiediamo è: come mai i fan dei VIXX invece di fare questo discorso, cerchino semplicemente di nascondere l’accaduto?

Molti risponderanno per proteggere Ken, ma ormai tutta la faccenda è pubblica, non si può nascondere qualcosa che sanno già tutti. Non sarebbe meglio spiegare che non c’è nulla di male?

E voi cosa ne pensate?

37 cuori per questo articolo

Lascia un commento

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.