Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

Nessun commento

L'editor offeso da Irene delle Red Velvet fa un'altra dichiarazione

L’editor offeso da Irene delle Red Velvet fa un’altra dichiarazione

| On 23, Ott 2020

L’editor Kang Kook Hwa ha fatto una nuova dichiarazione sul comportamento scortese di Irene delle Red Velvet, per cui l’idol si è scusata.

L’editor ha ora fatto un’ulteriore dichiarazione sulla controversia e ha aggiunto altri dettagli, per chiarire alcune delle accuse mosse dai fan della ragazza, che prendendo alcuni punti del suo primo post le stanno dando della bugiarda, e per spiegare cose sta succedendo.

“Ho già ricevuto cicatrici e queste cicatrici non saranno mai dimenticate. Per difendere la mia dignità di essere umano, ho voluto ricevere direttamente le scuse da quella persona e ho incontrato i responsabili della società e la persona insieme […] Subito dopo quell’incidente, ho ricevuto delle scuse dal personale della società che mi aveva assunto e dai manager che erano sul posto dell’incidente e tutti hanno riconosciuto il torto della persona. Non sono mai stato una stilista per il gruppo di quella persona e io l’ho incontrata dopo essere stata scelta come stilista un programma di riprese il 20 ottobre. Il motivo per cui ho detto ‘la persona che incontrata per la prima volta’ nel mio post è stato perché lei non ricordava affatto che avevo lavorato con lei nel 2016 in un altro servizio di rivista (l’ho confermato anche nella riunione di ieri), e anche perché l’incidente era accaduto non solo a me, ma anche a un altro redattore junior e un assistente, che erano con me. […] Fin dall’inizio, non pensavo ci fosse bisogno di rispondere ai commenti di odio sconsiderati da parte dei fan della persona C.”

Quali gravi accuse sono state mosse a Irene delle Red Velvet?

“[…] il mio obiettivo e il mio scopo sono due: far sì che quella persona debba promettere di non avere questo tipo di comportamento con qualsiasi altra persona mai più e di incontrare di persona e farla scusare con me e gli altri due nella mia squadra. Poiché questi obiettivi sono stati raggiunti, non ho nulla da chiedere adesso. Non c’è stato alcun negoziato
monetario. È stato un incontro per le scuse, non per i negoziati. […] Vivo e faccio anche degli errori e sono una persona cattiva per alcuni e una brava persona per gli altri. Questo vale anche per quella persona. Per questo incidente, non posso dire che questo sia stato solo qualcosa di personale. Questa è stata una cosa che ho fatto per proteggere la mia dignità e recuperarmi dall’umiliazione personale e per ogni collega che ha avuto la stessa esperienza fino ad ora.”

“[…] Pertanto, se sei un fan che sinceramente si preoccupa per quella persona, spero che smetterai di esagerare e offendere. Quelle parole non mi faranno del male e, inoltre, non saranno nemmeno positive per quella persona. Infine, per quanto grave sia questa situazione, mi aspettavo un po’ questo attacco personali e le voci create su mie ipotetiche menzogne.”

Seguici anche su Instagram cercando @ciaokpop o premendo QUI 



4 cuori per questo articolo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.