Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

Nessun commento

La Pledis propone un canale unico su Youtube e i fan dei SEVENTEEN si ribellano

La Pledis propone un canale unico su Youtube e i fan dei SEVENTEEN si ribellano

| On 26, Dic 2018

La Pledis ha annunciato di voler combinare tutti i canali Youtube dei loro artisti sono un unico nome, quello generico dell’agenzia e l’obiettivo sembra quello di voler tagliare i costi per la gestione dei social network: l’annuncio è stato fatto improvvisamente rilasciando uno speciale MV dei Seventeen sul canale della Pledis piuttosto che su quello del gruppo.

La rabbia del fandom del gruppo, CARAT, è esplosa con un hashtag per boicottare la Pledis, “#PLEDIS_YOUTUBE_BOYCOTT”, chiedendo ai fan di guardare teaser ed MV solo sul canale 1TheK. Dopo questo attacco la Pledis (o meglio il CEO) ha rilasciato una dichiarazione dove ha spiegato che hanno preso questa decisione a causa di alcuni fan che hanno violato la privacy dei SEVENTEEN, agevolate da alcuni membri dello staff che avevano pubblicato sui social network orari e attività degli artisti: queste problematiche, più altre questioni interne, hanno portato a maturare la decisione di unire tutti gli account Youtube per creare una piattaforma e aiutare gli artisti a crescere, concludendo con un forte “Mi scuso ancora una volta per il fatto che non mi sforzerò ancora per farlo capire ai fan, ma spero che ora, aspetterete e vedrete cosa porterà la mia decisione”

L’account della Pledis ha poco più di 700.000 iscritti, quello dei Seventeen da solo ne conta 3.287.430, quello dei Nu’est 800.000, unendosi gli account dei gruppi verrebbero cancellati, quelle iscrizioni perse e un solo account accoglierebbe vari gruppi importanti con la possibilità di non dare la stessa visibilità a tutti. Il fandom dei Seventeen al momento è piuttosto diviso e mentre alcuni onorano il boicottaggio, altri sottolineano l’assurdità di segnalare o mette ‘non mi piace’ all’MV dei SEVENTEEN.

7 cuori per questo articolo

Lascia un commento

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.