Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

2 commenti

I divieti e le regole più strane dell'SM e della YG?

I divieti e le regole più strane dell’SM e della YG?

| On 14, Dic 2018

Sono note già molte delle regole che le agenzie coreane impongono ai loro artisti, divieto di stare con una persona o avere un proprio cellulare, eppure alcuni divieti, davvero strani da capire, sono stati diffusi proprio da coloro che li devono rispettare ogni giorni: gli idol.

Shoo ha recentemente rivelato al programma radiofonico ‘Jung Jae Hyung and Moon Hee Jun’s Joyful Life’ alcune delle strane e rigide regole che l’SM Entertainment aveva imposto al suo storico gruppo, le S.E.S. Lee Soo Man, infatti, spaventato dalla troppa loquacità di Bada, ha negato alle S.E.S la possibilità di parlare agli H.O.T, per questo al gruppo era evitato dire persino ‘ciao’ ai loro sunbaenim (persone per cui portare rispetto) delle S.E.S.

Anche Bobby degli iKON ha parlato delle restrizioni più strane e ha pubblicamente detto che Yang Hyun Suk è troppo attento in questo ultimo periodo e si è quasi stancato di tutto questo amore improvviso. “Ad esempio oggi, non mi interessa davvero quello che indosso ma mi ha detto di inviare le foto del mio outfit e alla fine ho dovuto indossare l’abito e l’abbinamento finale che gli è piaciuto. Sui social media, un membro degli iKON ha pubblicato una foto di una porta e il CEO gli ha detto di non caricare cose che non hanno alcun significato.” Il gruppo seguendo le regole dell’agenzia, deve riportare ogni spostamento, anche se vanno al supermercato difronte il dormitorio e, come prevedibile, hanno ancora il divieto di frequentarsi con ragazze e non sono autorizzati a prendersi la patente.

21 cuori per questo articolo

Comments

  1. Più che altro sono esagerate tutte queste regole, manco fossero in un carcere di massima sicurezza!

  2. Choidesu

    Continuo a dire sempre che i coreani in generale sono troppo strani.

Lascia un commento

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.