Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

Nessun commento

eSNa parla dei maltrattamenti subiti durante "AHH! OOP!" con le MAMAMOO

eSNa parla dei maltrattamenti subiti durante “AHH! OOP!” con le MAMAMOO

| On 24, Ago 2020

La cantautrice eSNa faceva parte della RBW Entertainment e prima del suo debutto ha a lungo collaborato con altri artisti, tra cui anche le MAMAMOO. In un video su Youtube ha parlato proprio di una collaborazione con questo noto gruppo, nel 2015 con il brano “AHH! OOP!” e dei maltrattamenti che ha dovuto subire dalla sua agenzia.

eSNa aveva scritto e composto la canzone ‘AAh! OOP!’ per Lee Hi ma il brano sembrava troppo adatto a lei e quindi insieme al CEO della RBW decisero di metterla da parte e utilizzarla come brano di debutto. Dopo due anni, però, la RBW la spinse e quasi obbligò a rilasciarla come una collaborazione con MAMAMOO, cosa che al tempo la infastidì ma accettò sentendosi alle strette. Inoltre eSNa aveva già lavorato con le MAMAMOO in diversi brani del loro album ‘Piano Man’ e sapeva del loro valore.

“AHH! OOP!” venne presentato come primo singolo del terzo mini-album delle MAMAMOO, ‘Pink Funky’ e il ruolo di eSNa, da collaboratore, venne reso sempre più marginale: per le apparizioni negli spettacoli musicali, è stata forzata a perdere peso (anche se lei non è un idol), ha scoperto il giorno dell’uscita della canzone che il suo nome era stato omesso dai titoli di coda della canzone, anche se lei era la compositrice, paroliere e anche colei che aveva curato ogni dettaglio tecnico del brano.

eSNA e le MAMAMOO doveva esibirsi per due settimane con questo brano in ogni show musicale ma, subito dopo il rilascio dell’MV, eSNa ricevette un sacco di commenti di odio sul suo aspetto (secondo la ragazza anche la scelta degli outfit per lei non la aiutarono: era vestita con un semplice abito bianco rispetto agli altri abiti funky e più colorati delle MAMAMOO, che la faceva sembrare più vecchia) e su quanto fosse presente nella canzone.

eSNa si è esibita in un totale tre volte durante le promozioni di due settimane perché i netizen credevano che non si adattasse “visivamente” alle MAMAMOO: al ritorno dalla prima esibizione, eSNa è stata chiamata dal CEO che le ha detto che le persone stanno reagendo negativamente al brano e quindi avevano deciso che era meglio per le MAMAMOO continuare a promuovere senza eSNa. Le critiche, come già detto su, erano quasi tutte sul suo aspetto fisico.

Dopo questa situazione la fiducia che la solista aveva per la RBW si è definitivamente distrutta, perché un’agenzia dovrebbe tutelare i propri artisti e non fare quello che dicono commenti cattivi: cacciando via eSNa hanno, di fatto, dato ragione e forza a quell’atto di bullismo da tastiera. “Penso che fossero più preoccupati che l’immagine delle MAMAMOO venisse ferita, piuttosto che quello che accadesse a me. Ecco perché mi hanno buttata fuori.” Alla fine del contratto, eSNa ha lasciato la RBW.

Comunque la ragazza non ha perso occasione per togliersi qualche sassolino dalla scarpa: una settimana dopo il rilascio dell’MV, infatti, eSNa ha pubblicato sul suo account Youtube una versione modificata del brano, ‘AHH! SHIT!” dove insulta, attacca gli haters e ricorda ai suoi fan di continuare sempre ad amare se stessi: “Penso che sia stata la prima volta in Corea che un artista ha messo i netizen al loro posto.” La modifica fu un successo totale.



[Update] Partecipa al nostro Summer Giveaway!

5 cuori per questo articolo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!