Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

Nessun commento

Gli OnlyOneOf continuano a sovvertire i cliché del Kpop in "Produced by [myself]"

Gli OnlyOneOf continuano a sovvertire i cliché del Kpop in “Produced by [myself]”

| On 22, Lug 2021

Gli OnlyOneOf hanno debuttato solo nel 2019, ma si sono subito distinti per la loro discografia unica, un universo su multilivelli e concept particolari (ispirati a Carl Jung, Sigmund Freud, Picasso e Dante Alighieri) e il loro ultimo lavoro è l’esaltazione della loro individualità con ‘Produced by [myself]’. Gli OnlyOneOf vogliono essere un gruppo “originale” che esegue e crea musica “originale” piuttosto che seguire il percorso convenzionale dei gruppi idol maschili.

‘Produced by [myself]’ è il primo passo nel viaggio di OnlyOneOf per diventare ancora più unici: i sette membri del gruppo, Love, KB, Rie, Yoojung, Junji, Mill e Nine, per due settimane sono stati divisi in tre squadre (“Only”, “One” e “Of”) e hanno avuto il compito di produrre da soli una nuova traccia con l’aiuto del produttore Nap!er. I tre team hanno documentato i loro viaggi di composizione, arrangiamento, scrittura e registrazione delle canzoni con i loro fan, quindi hanno pubblicato una demo di ciascuno. I fan e la compagnia del gruppo, 8D Creative hanno votato la loro canzone preferita tra le tre.

Tra “cOy”, “? (questiOn mark)” e “night flight”, ha vinto “? (questiOn mark)” dei membri Nine, Love e Mill ma, come regalo per i loro fan, gli OnlyOneOf hanno scelto di pubblicare tutte e tre le canzoni per intero nell’album ‘Produced by [myself]’, oltre a un nuovo fotolibro fisico intitolato “unknown art pics 2.0”.

‘Produced by [myself]’ è un seguito tematico, o forse anche un precursore, del loro album più recente ‘Instinct Part. 1’ che contiene la sensuale title track “libido”. Mentre quest’ultumo è incentrato sui desideri, le tentazioni freudiani e impulsivi di un ragazzo, ‘Produced by [myself]’ non è esplico ma sembra ancora abbastanza legato a quei temi non convenzionali.

“cOy”, prodotto e scritto da Rie e Junji, inizia con una raccolta di note di pianoforte leggere e un riff di chitarra lo-fi che continua per tutto il resto della canzone, stratificato inaspettatamente con un suono che ricorda qualcuno che preme play su un lettore di cassette, quindi un nastro che accelera. La musica di OnlyOneOf può essere classificata come sensuale, ma “cOy” porti quella sensualità in una direzione nuova e più innocente.

“? (questiOn mark)” è quasi l’esatto opposto di “cOy” in termini di suono, ma liricamente esprime temi simili di desiderio. La canzone esplora le domande che sorgono dall’essere guidati dall’istinto.

Musicalmente ricorda più i primi brani influenzati da R&B ed EDM del gruppo, fungendo da naturale estensione del loro sound già consolidato. Ci sono elementi interessanti nella produzione, ovvero il suono 8D che viaggia da destra a sinistra o da sinistra a destra quando si ascolta la canzone con gli auricolari. Questa è un’altra interpretazione ed espressione non convenzionale e unica della canzone, poiché il viaggio del suono da un auricolare all’altro enfatizza il formato di domanda e risposta del testo della canzone. Inoltre, in uno switch-up inaspettato, la traccia inizia quasi immediatamente con un drop EDM, che scorre direttamente nel ritornello.

L’ultima traccia, “night flight”, scritta da Yoojung e prodotta da KB, ritorna a un suono molto familiare, influenzato dall’R&B, guidato da uno schiocco echeggiante che carica il ritmo in avanti, insieme a diverse linee di basso basse e groove. In un’altra espressione della sensualità musicale del gruppo, il ritornello è per lo più cantato in falsetto, mentre i versi sono cantati quasi in un sussurro. I testi descrivono i sentimenti fugaci e il desiderio per l’oggetto dell’affetto dei membri.

1 cuore per questo articolo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.