Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

Un commento

Quali sono stati i più controversi outfit nel K-pop?

Quali sono stati i più controversi outfit nel K-pop?

| On 14, Giu 2020

Essere idol vuol dir essere al centro dell’attenzione, ma vuol dire anche dover soddisfare una certa immagine pulita, sana e pacata che posso essere confortevole per un pubblico giovanile, ma anche per una società ancora legata a certi schemi come la Corea del Sud.

Proprio per questo molto spesso vi sono state controversie legate a determinati outfit degli idol, questione che nel nostro paese negli ultimi dieci anni non avrebbero generato lo stesso scandalo.

La questione ‘controversa’ varia, più o meno serie, più o meno politica, ma di sicuro sono state tutte questione che hanno diviso fan, netizen o portato molte discussioni. Vediamone insieme alcuni!

2017 – La maglia di Jimin dei BTS
La maglia del brand OURHISTORY dal nome ‘Bomb Long-Sleeve’ è una maglia patriottica che esalta l’indipendenza della Corea del Sud dall’impero nipponico con anche delle immagini delle bombe nucleari su Hiroshima. I fan giapponesi hanno subito manifestato la loro rabbia per la maglia, soprattutto per la riproduzione di una bomba atomica che ha ucciso milioni di civili. Anche il pubblico giapponese, risentito, ha chiesto il ban del gruppo dal paese e, infatti, l’apparizione allo show N.H.K. è stata cancellato dopo l’episodio. L’autore della maglia, Lee Kwang Jae, si è scusato per il capo creato, dicendo che non era sua intenzione offendere i giapponese ma voleva solo mostrare il processo di liberazione coreano in ogni fase.

2019 – Costume di Jihyo delle TWICE
Durante il fanmeeting durante Halloween per il terzo anniversario del gruppo, ogni membro del gruppo era travestito. Jihyo si era travestita da nativa americana e si è presentata come ‘Jihyo l’indiana’. A molti fan non è piaciuto questa scelta di costume, definendo un tema sensibile su cui non si può scherzare.

2018 – La t-shirt di Uchae delle NATURE
Letteralmente la maglia di Uchae delle NATURE riporta la frase: “Io sto indossando questa T-shirt solo il modo che ognuno non sia distratto da quanto impressionanti le mie tette siano”. Errori del genere nel K-pop sono capitato altre volte, fretta, scarsa conoscenza dell’inglese, ma Uchae aveva solo 16 anni al tempo quindi questa maglia ha sconvolto molte persone.

2016 – Maglia di Tzuyu delle TWICE
La maglietta che Tzuyu indossava durante l’esibizione ‘Gee’ è stato al centro di una controversia per la scritta: “HOES TAKE OFF YOUR CLOTHES”. ‘Hoes’ è un termine offensivo che sta per donna o uomo molto aperto sessualmente e attivo, mentre la seconda parte della frase è ‘Togliti i vestiti’. Ancora una volta il problema è anche per l’età, 16 anni, di Tzuyu al tempo, La JYP, comunque, si scusò subito per l’errore e la mancanze di controllo.

2011 – Girl’s Day – Twinkle Twinkle
Durante le promozioni del brano, il gruppo è tornato con un’immagine più cute ma i vestiti indossati sono stati oggetti di critica: quella che è stata criticata per essere una moda del ‘pannolino’ è stata giustificata dall’agenzia come non osceno, decidendo di rivederli comunque, data la reazione del pubblico.

2019 – Lisa delle BLACKPINK
Al red carpet dei Golden Disc Awards è stata Lisa al centro di una polemica, dove si è presentata con uno stupendo vestito firmato Celine. Non è stato il vestito in sé il problema, ma i netizen coreani hanno iniziato ad attaccare il suo aspetto, definendola brutta, vestita male e criticandola.

2014 – Outfit delle PRITZ
Probabilmente poco conosciute ai più: le Pritz sono un gruppo coreano che ha debuttato con 2014, ultime notizie su di loro nel 2015. Il debutto, però, attirò l’attenzione per gli abiti total black e una banda sul braccio, rossa, con un simbolo abbastanza simile alla svastica utilizzata dai nazisti. L’agenzia ha subito negato ogni collegamento, dicendo che il logo sulla fascia è stato ispirato da un segnale stradale e che le frecce direzionali rappresentano il desiderio del gruppo di “espandersi senza limiti in quattro direzioni”.

2019 – (G)I-dle
Spesso il giovane gruppo della CUBE Entertainment è stato criticato per appropriazione culturale: Soyeon e anche il resto del gruppo sono state criticate per aver usato bindi e i disegni con l’henna (considerati sacri) tipica della cultura indiana o durante Queendon le ballerine di background sono state criticate perché indossavano un velo oppure un trucco ispirato a nativi americani.

2011 – Outfit delle SISTAR
Durante l’esibizione del 2011 KBS Music Festival, i vestiti corti delle SISTAR mentre si esibivano con la canzone ‘So Cool’ hanno mostrato fin troppo, generando moltissime critiche per l’esibizione troppo sexy.

2017 – Maglia di Dahyun delle TWICE
Dahyun ha indossato in aeroporto una maglietta di Marymond, un marchio che aiuta e supporta le donne di conforto (Schiave sessuali, spesso minorenni, rapite dalle loro case dall’esercito giapponese imperiale durante la seconda guerra mondiale), una verità storica che, purtroppo, una parte del Giappone moderno continua a negare, nonostante le molteplici prove del crimine commesso. Quella parte dei giapponesi, soprattutto un politico che ha ricevuto 15.000 condivisioni, hanno iniziato a criticarla per aver indossato una maglia su un tema del genere, che non le compete.

2019 – Outfit di Sunmi
Sunmi è stata criticata per l’abbigliamento che indossava durante il suo tour. Canottiera rossa con pantaloncini corti rossi, giarrettiera, calze a rete rosse e stivali rossi col tacco alto. Anche se stupenda, molti netizen l’hanno paragonata a una prostituta e Sunmi ha subito risposto a queste critiche su Twiitter: “Non c’è nulla di male nel mio outfit! Qual è il vostro problema? Non passate il tempo a incolpare gli altri. Fate lo stesso per tutti. Mi chiamo fuori.”

2018 – BLACKPINK
La pubblicità di ‘Shopee’ delle BLACKPINK è stata bannata in Indonesia perché le quattro ragazze mentre ballavano erano ‘leggermente vestite’, qualcosa che non è compatibile con gli standard di eleganza e moralità indonesiani. Le immagini, invece, sono state modificate in modo molto creativo.

Questi ne sono solo alcuni degli outfit controversi nel corso degli anni, voi ne conoscete altri?



12 cuori per questo articolo

Comments

  1. DIEGO

    Appena ho visto la foto delle Sistar ho pensato: ma come fa Dasom a piegarsi così tanto solo per mettere in mostra il cxxo?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.