Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

Nessun commento

Da lavorare in un aeroporto a Kpop idol: la storia incredibile di Fatou delle BLACKSWAN

Da lavorare in un aeroporto a Kpop idol: la storia incredibile di Fatou delle BLACKSWAN

| On 26, Lug 2022

Fatou, nata in Senegal prima di trasferirsi in Belgio, ha parlato del suo viaggio nel mondo del K-Pop fino al gruppo BLACKSWAN. Tutto è nato con un’amica di scuola le ha mostrato il video musicale “Replay” degli SHINee sul proprio telefono, facendola diventare subito una fan!

“Ero tipo ‘Oh, è qualcosa che non ho mai visto prima.’ Dopo la scuola, sono tornato a casa sul mio computer, ho cercato [K-Pop] e c’era tutto un altro mondo di musica. Il K-Pop è così brillante, divertente e spensierato, sai, tutto sull’essere uno e tutto. Questo è ciò che mi ha davvero catturato [e] mi ha fatto innamorare.” ha spiegato la dolcissima Fatou.

“Quando ero un adolescente, in realtà ho chiesto ai miei genitori se potevo frequentare una scuola di musica, ma la musica non è una [carriera] molto stabile. Erano tipo, ‘Non penso che sia una buona idea.’ Quindi, poiché mi piace viaggiare, amo le lingue e conoscere le culture di altri paesi, ho scelto il turismo.” Dopo il college, Fatou si è presa una vacanza di un mese in Corea del Sud, dove, all’inizio, si è sentita incredibilmente fuori posto. “Non riuscivo a vedere nessuno come me. Ero tipo, ‘Oh mio dio, mi sto distinguendo così tanto.’ La gente ti guardava e ti fissava.”

Fatou è poi tornata in Belgio, dove ha lavorato in un aeroporto. Alla fine, però, ha deciso di correre un rischio e tornare in Corea del Sud con un visto di lavoro: “[Lavorare in aeroporto] è stato un lavoro divertente. Ma non è qualcosa che potrei fare per il resto della mia vita.”

Perseguendo i suoi sogni musicali, Fatou si è unita a un gruppo di cover dance K-Pop e ha firmato con un’agenzia di modelle, fino a quando ha poi incontrato il CEO della DR Music e ha firmato come trainee. Fatou è stata rivelata come il quarto membro dei BLACKSWAN dopo due anni di formazione, che è stato un processo incredibilmente arduo, anche se ha dato ottimi risultati. “Lascia che vi dica la fredda e dura verità: è così dannatamente difficile. Ma alla fine ne vale la pena. Non ci penso davvero come “Oh, sono l’unico idol nera del K-Pop”, faccio solo quello che stanno facendo tutti gli altri colleghi in questo settore. Cerco di stare il più lontano possibile da quel pensiero, perché sento che se ci pensassi mi farebbe impazzire.”

“Ho quasi rinunciato. Ma [i miei membri] hanno creduto in me così tanto che [hanno detto]: ‘Sai una cosa, no, siamo qui per te. Se hai difficoltà, vieni da noi, saremo sempre qui. Siamo qui, Fatou, parla con noi.'” ha concluso Fatou.

3 cuori per questo articolo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.