Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

Nessun commento

"Real", provvedimenti legali per chi ha rilasciato le foto del film online

“Real”, provvedimenti legali per chi ha rilasciato le foto del film online

| On 02, Lug 2017

Il filmReal” è stato rilasciato nei cinema coreani il 28 giugno, e già ha subito problemi di pirateria.

Infatti, non appena il film è uscito nelle sale coreane, una serie di foto scattate allo schermo del cinema sono finite online, ma la ripresa di immagini o video durante una proiezione di film è una violazione del diritto d’autore e può comportare penalità se scoperto.

Una fonte dello staff del film ha dichiarato a Sport Joseon: “Molta gente è curiosa riguardo il doppio personaggio interpretato da Kim Soo Hyun e le scene nude di Sulli nel film. Recentemente è venuto alla luce che è stato compiuto un atto illegale come scattare foto al fim durante la proiezione“. La fonte ha aggiunto: “Non abbiamo trovato nessuno che ha filmato illegalmente l’intero film, solo alcune foto sono in giro sui social media. La società di produzione è stata avvertita di questo e stanno monitorando la situazione e cercando i colpevoli. Rimuoveremo le foto non appena riceveremo notizie o scopriremo qualcuno. Fotografare lo schermo è illegale, speriamo che il pubblico seguirà d’ora in poi le regole.

Il 30 giugno, la Cove Pictures ha fatto una dichiarazione ufficiale: “È strettamente proibito riprodurre e distribuire il filmato in qualsiasi formato, sia in foto che in video, senza una legittima autorizzazione del titolare del diritto d’autore in linea o offline. Viola la promozione dell’informazione e della comunicazione e la protezione delle informazioni sulla rete. Tali azioni violano anche i diritti di ritratto dell’attore in una scena“.

La società di produzione ha inoltre affermato: “Dopo aver la notizia del rilascio di tale materiale, abbiamo effettuato il protocollo necessario per eliminare immediatamente il contenuto esistente al fine di evitare ulteriori esposizioni. Tuttavia, sembra che il contenuto sia già diffuso a livello internazionale a velocità rapida e non possiamo indagare in modo più approfondito, quindi ci stiamo preparando ad avviare un’azione legale. Abbiamo deciso di intraprendere azioni legali con l’aiuto di investigatori di criminalità informatica per evitare che questa situazione si ripresenti in futuro“.

Cosa pensate di questa spinosa controversia?

10 cuori per questo articolo

Lascia un commento

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.