Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

3 commenti

I BTS o le Blackpink saranno finalmente nominati ai Grammy 2021?

I BTS o le Blackpink saranno finalmente nominati ai Grammy 2021?

| On 23, Nov 2020

I BTS o le Blackpink nel 2021 riusciranno a essere anche solo nominati per i famosi Grammy Awards? O, più genericamente, il potere del K-pop sarà finalmente riconosciuto dalla Recording Academy?

La prossima settimana verranno rilasciate le nomination per i Grammy Awards 2021 e il mondo scoprirà se i BTS e le Blackpink riceveranno riconoscimenti negli Stati Uniti per i loro sforzi di quest’anno.

“Sarebbe meraviglioso se i BTS o le Blackpink ottenessero una nomination ai Grammy” ha detto lo scrittore musicale Joshua Minsoo Kim, caporedattore di Tone Glow, una newsletter sulla musica sperimentale, “Tuttavia, lo spettacolo di premiazione ha storicamente mostrato scarso interesse alla musica non occidentale e una nomination sottolineerebbe che questi gruppi stiano ottenendo nel 2021 qualcosa che entrambi meritavano molto tempo fa.”

Negli scorsi anni, infatti, nonostante le vendite incredibili degli album e i successi in classifica, né BTS né BLACKPINK sono stati nominati nei premi importanti dei Grammy: nel 2019 gli album più venduti al mondo sono stati quello di Billie Eilish e quello dei BTS eppure nessuna nomination arrivò per la band coreana.

Per quest’anno Paul Grein di Billboard ha suggerito che i BTS siano i principali contendenti per il record dell’anno con il singolo ‘Dynamite’ e le Blackpink probabilmente nella categoria dei migliori nuovi artisti. L’impatto e la popolarità dei BTS e delle Blackpink si fanno sentire in tutto il mondo da anni ed entrambi gli artisti hanno battuto numerosi record anche nel 2020.

Un addetto del settore coreano-americano a Seoul, Corea del Sud, ha recentemente dichiarato al Post che ci sono voci anche sull’album “Super One” di SuperM, prodotto da Capitol Records, che potrebbe garantire al gruppo dell’SM una nomination nella categoria dei migliori nuovi artisti. Sia “Super One” dei SuperM che “The Album” delle Blackpink hanno raggiunto il numero 2 della classifica degli album di Billboard quest’anno.

Jae-Ha Kim, Chicago Tribun, sottolinea che il riconoscimento dei BTS ai Grammy è atteso da tempo: se i BTS non vengono nominati questa volta, non è per la loro mancanza di talento ma per scelta voluta. “Tutto ciò che vorrà dire è che i Grammy sono incapaci come lo erano nel 1989, quando hanno consegnato il trofeo per la migliore performance hard rock/metal ai Jethro Tull, piuttosto che ai Metallica.”

“Negli ultimi due anni ho pensato che i BTS meritassero di essere nominati per un Grammy Award” ha Jae-Ha Kim “La Recording Academy pubblicizza i Grammy come una celebrazione dell’eccellenza e i BTS si adattano perfettamente a questo progetto.. Tuttavia, i Grammy sono anche un premio basato sui pari. Nonostante gli sforzi dell’Accademia negli ultimi anni per diversificare i suoi membri votanti, ha ancora molta strada da fare per quanto riguarda la rappresentanza […] gli snob della musica non sono mai stati gentili con le boy band.” Nessuna boy band ha mai vinto un premio ai Grammy e solo una manciata ha ricevuto nomination: gli NSync nel 2000 con ‘Bye Bye Bye’ sono stati gli ultimi a essere nominati.

Non si sa ancora caso accadrà e di sicuro una nomination dei BTS o delle BLACKPINK ai Grammy consente loro un ulteriormente riconoscimento per il loro lavoro, aprendo nuove porte ad altri musicisti non occidentali e non anglofoni. Tuttavia, la mancanza di un Grammy non oscura nessuno dei loro successi: entrambi i gruppi hanno sempre desiderato fare musica e farla ascoltare alle persone, sperando di confortare, far divertire o guarire chi ne ha bisogno. E finché riusciranno ad arrivare al cuore di chi l’ascolta, i BTS e le BLACKPINK vinceranno sempre.

Seguici anche su Instagram cercando @ciaokpop o premendo QUI 



3 cuori per questo articolo

Comments

  1. DIEGO

    Non so quanto si possa davvero sperare nella cosa.

    La giuria dei Grammy Awards (per quanto possa essere poco parziale) è chiamata ad esprimersi sulla qualità della musica, non sui successi commerciali.

    È anche vero che c’è la categoria “Best New Artist” che nella storia dei premi si è rivelata essere talvolta “di larghe vedute” (per non dire altro) ma ormai BTS e Blackpink sono in giro già da prima del 2019, quindi non so se possano rientrare nel conteggio.

    • Teoricamente è vero, ma se vediamo i brani e gli album selezionati, sembrano più quelli noti, di gente famosa, che quelli di gran qualità.
      Un po’ come con l’Academy e gli Oscar, ufficialmente dovrebbero premiare ‘la qualità’, di fatto sono premi dove anche altre cose sono prese in considerazione, purtroppo.
      Qui un articolo con numeri interessanti: l’ex CEO della Recording Academy, Deborah Dugan, ha affermato che 12.000 elettori dei Grammy prendono decisioni preliminari, sulle quali i “comitati di revisione delle nomine” segreti prendono decisioni definitive sui candidati.
      https://www.statepress.com/article/2020/02/specho-why-are-we-still-watching-the-grammys

      • DIEGO

        Si infatti, dovrebbero premiare la qualità almeno IN TEORIA ^^’…

        Già il discorso delle decisioni “preliminari” dei 12000 elettori la dice lunga su quanto i dati di vendita influenzino la commissione… ma diranno che si tratta di 12000 critici musicali esperti!!

        Leggendo le altre nominations nella categoria “Best Pop Performance” a questo punto potrebbero anche darlo a loro, se non altro per vedere le reazioni, una specie di test: non è una delle categorie principali, ci sono in lista anche artisti latinoamericani quindi non sono gli unici non-USA (J Balvin, Bad Bunny), come presenza scenica sono superiori a Bieber e a Lady Gaga quindi perché darlo alla solita Taylor Swift? Staremo a vedere…

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!