Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

Nessun commento

Wheein (MAMAMOO), Rain, Dok2 e Microdot attaccati per le frodi dei genitori?

Wheein (MAMAMOO), Rain, Dok2 e Microdot attaccati per le frodi dei genitori?

| On 28, Nov 2018

Wheein delle MAMAMOO, Rain e i rapper Dok2 e Microdot sono alcuni dei nomi al centro di polemiche e critiche per quello che i loro rispettivi genitori hanno fatto, truffando, pare, povere persone ingenue sfruttando anche la popolarità dei figli.

Sono storie diverse che raccontano, però, un fenomeno che sembra essere abbastanza diffuso: dopo Yeeun delle Wonder Girls anche Wheein delle MAMAMOO risponde alle accuse che vedono il padre a capo di un’azienda che ha accumulato moltissimi debiti e truffato altri clienti. L’uomo si vantava di avere una figlia nelle MAMAMOO e la usava come garanzie per ritardare pagamenti o avere agevolazioni fino ad arrivare alla grande cifra di quasi 20000 euro. Wheein, tramite l’agenzia, ha detto che i suoi genitori sono divorziali e lei non ha contatti con il padre dal 2012. La figura maschile è sempre stata assente nella sua vita, ha definito il padre negligente, una persona che ha trascurato la famiglia e ha riempito di debiti sua madre (debiti che Wheein ha finito di saldare da qualche mese). L’idol spiega che suo padre ha provato a contattarla spesso negli ultimi mesi, ricevendo sempre risposte negative perché lei non vuole sapere nulla di lui o della sua vita.

Anche Rain è stato coinvolto in uno scandalo che vede i suoi genitori debitori di circa 21000 euro dal 1988. Il creditore afferma di non essere riuscito a mettersi in contatto con i genitori di Rain e, con le prove di cambiali, chiede adesso di essere pagato. L’agenzia ha spiegato che quando le parti si sono incontrare le presunte vittime hanno richiesto 90000 euro come rimborso e Rain ha deciso di pagare l’importo in modo equo dopo averlo verificato.

I genitori del rapper Microdot, invece, sono stati accusati di aver commesso una frode (prendendo in prestito 90000 euro da dieci persone diverse) e poi di essere scappata in Nuova Zelanda nel 1997. Dopo un’iniziale linea dura, il rapper si è scusato con le vittime, anche se all’epoca lui aveva solo cinque anni, e ha assicurato che parlerà lui stesso direttamente con loro. Microdot, intanto, ha cancellato le riprese per il varietà “The Fishermen And The City” e bisogna attendere per sapere se vi saranno e sue apparizione a ‘Come See Me’ e “Pocha Beyond Borders”.

Infine il rapper Dok2 è al centro delle polemiche per sua madre, accusata di non aver mai restituito circa 9000 euro presi in prestito da un suo vecchio compagno di scuola 16 anni fa, con causa civile vinta dalla presunta vittima nel 2002. L’agenzia del rapper ha riferito che, nel momento in cui la vittima ha vinto la causa, la madre di Dok2 aveva dichiarato bancarotta, quindi non aveva obblighi in base al diritto civile e penale. Dok2 ha risposto in modo duro a queste accuse dicendo che loro non sono scomparsi e che quei soldi servivano a sua madre per l’attività che aveva quando questa era già in crisi. Dok2 ha dichiarato: “Ho iniziato a guadagnare miliardi di won tre o quattro anni fa. Se il denaro preso in prestito fosse di 1 o 2 miliardi di won, anche 10 miliardi di won, lo esamineremmo, lo ripagheremo e ci scusiamo, ma dicendo che è “doloroso vedermi fare così tanto successo” a causa di 10 milioni di won che mia madre prese in prestito 20 anni fa per un’emergenza con il suo ristorante sono tutte cazzate. Mia madre non ha mai commesso frodi e ha semplicemente seguito la procedura legale. Il caso è stato chiuso nel 2003 e da allora non è stata notificata nulla riguardo a ciò. Se ci sono soldi che non hai ricevuto, parlami personalmente.”

13 cuori per questo articolo

Lascia un commento

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.