Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

Nessun commento

Taeyong degli NCT accusato di nuovo di bullismo: cosa c'è di vero?

Taeyong degli NCT accusato di nuovo di bullismo: cosa c’è di vero?

| On 20, Set 2019

Taeyong degli NCT è di nuovo coinvolto in accuse di bullismo durante le scuole medie descritte, stavolta, da un ex-compagno di classe e un ex-trainee dell’SM: viene accusati di essere stato violento nei confronti dei più deboli e di avere un carattere orribile. Queste non sono le prime accuse di bullismo che Taeyong affronta: anche poco dopo il suo debutto fu coinvolto in uno scandalo che lo descriveva, durante le medie, come un bullo che aveva truffato e ricattato giovani ragazzi con finti annunci sul web. Taeyong, prima tramite l’SM poi anche personalmente, si è più volte scusato del suo comportamento giovanile.

Ai giornali, una persona che si è definita ex compagno di classe di Taeyong, lo ha identificato come uno dei suoi amici più cari e, durante l’intervista, ha detto: “Ha partecipato quando stavamo facendo i bulli con uno dei compagni di classe. Era gentile con i ragazzi simpatici e cool, ma non lo era affatto nei confronti di coloro che erano fuori da quel cerchio. Non ho nulla di personale contro di lui ma lo faccio perché voglio che si dispiaccia e rifletta sui suoi errori passati. Sono profondamente dispiaciuto anche io per quello che ho fatto in passato.”

La controversia si è intensificata quando un altro ragazzo, ex-trainee dell’SM dal nome Minwoo, ha pubblicato su Instagram una storia dove ha scritto: “L’ho visto da quando era suo compagno durante il periodo di training. Tutto ciò di cui è accusato è vero. Ha una personalità di merda quindi smettetela di difenderlo. La storia è stata già eliminata.

Quanto c’è di vero in queste dichiarazioni?

Riprendendo l’articolo di Wikitree integralmente notiamo alcuni particolari: questo ex-compagno di Taeyong ha riferito che lui e i suoi amici (incluso l’idol) avevano preso di mira uno studente ‘A’ noto per essere molto tranquillo durante la terza media. Parlando degli atti di bullismo in sé, ha detto che Taeyong era timido e non ha mai iniziato ad attaccare qualcuno, “Ma quando era con i suoi amici, diceva alcune cose a “A” mentre lo maltrattavano. A volte ero uno spettatore. Non riuscivo a fermare Taeyong.” In classe, quindi, per una metà Taeyong era un tipo apposto, per i meno popolari, invece, era un vero e proprio bullo quando faceva parte del ‘branco’. In seguito agli atti di bullismo perpetrati da Taeyong e gli altri suoi amici, ‘A’ avrebbe avuto scatti di ira in classe, gettando in aria una sedia, e si sarebbe anche tagliato la mano con un taglierino (afferma sempre l’ex-compagna dell’idol).

Il dubbio però sorge dato che tutta l’intervista dell’ex-compagno di Taeyong è priva di qualsiasi prova, nome o riferimento certo e continua se consideriamo che, in seguito alla pubblicazione dell’articolo, lo stesso ex-compagno di classe dell’artista nei commenti e sui suoi account ha affermato che il giornalista ha gonfiato la storia e inserito falsità: nel loro post originale, non hanno mai menzionato nulla sulla violenza scolastica.

Poco dopo, comunque, l’SM Entertainment ha rilasciato una dichiarazione in merito alle recenti accuse: “Dal momento che è accaduto 10 anni fa, nel 2009, come sua agenzia abbiamo richiesto una conferma dei documenti della sua famiglia, i documenti come studenti delle scuole medie, al fine di comprendere la situazione.
Questo controllo ha confermata che non vi è alcuna menzione di ciò di cui si parla nell’intervista e nessuna registrazione di azioni disciplinari, e anche i suoi genitori non hanno mai avuto un incontro con il suo insegnante riguardo ai gravi fatti menzionati.
Taeyong ha profondamente rammaricato del modo in cui si è comportato senza discrezione e per aver detto cose offensive mentre era alle medie prima di essere un trainee e ha detto che si scusa con tutti coloro che ha ferito. Anche adesso continua a riflettere, lavora sodo e fa del suo meglio.
Taeyong, ancora una volta, è profondamente triste per aver causato preoccupazione, sentirà un maggiore senso di responsabilità e vivrà in modo retto.”

12 cuori per questo articolo

Lascia un commento

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.