Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

Nessun commento

Quella linea sottile tra amicizia e lavoro nei gruppi k-pop

Quella linea sottile tra amicizia e lavoro nei gruppi k-pop

| On 30, Apr 2017

Nel mondo dell’intrattenimento è spesso difficile riuscire a distinguere ciò che è vero da quello che è mera finzione e questo, ovviamente, accade anche nel k-pop. Osservando le dinamiche dei gruppi di idol femminili e maschili in Corea del Sud sorge spontaneo chiedersi cosa ci sia davvero dietro. Quelle relazioni sono genuine? Quei rapporti in realtà sono finti? Quel gruppo è nato solo per business? Sono mai stati davvero amici?

Un discorso che potrebbe, apparentemente, risultare semplice, in realtà nasconde risvolti molto complicati. E’ logicamente impossibile pensare che, in un luogo lavorativo qualunque, tutti i colleghi siano amici, così come è altrettanto fattibile che nascano dei bei e forti legami. Nessuno penserebbe mai di licenziarsi perché ha un ottimo rapporto con tre colleghi su dieci mentre con gli altri c’è un normale e sano rispetto, così come non sempre si ha voglia di vedere nei week-end e tempo libero, gli stessi amici con cui si lavora sei giorni su sette. Un discorso che può sembrare così lineare nel proprio mondo, si tramuta nella mente di molti fan quando si parla del loro gruppo preferito.

I gruppi nel k-pop non sono tanto lontani dalla concezione di colleghi, in fondo sono stati creati a tavolino da un’agenzia che ha preso un certo numero di trainee fino a quel momento in forte competizione tra loro. E’ normale che, con il tempo, si creino rapporti profondi e duraturi o già durante gli anni di training sia nata qualche bella amicizia, ma non si può dedurre che ciò che si osserva in televisione sia la verità.

Nel k-pop sembrano essere due le linee di pensiero principali che hanno, letteralmente, diviso molti fan e creato diverse discussioni: sono un gruppo di amici o un semplice insieme di colleghi?

gruppi_love

Ottimi esempi a sostegno della prima teoria sono gruppi come i B.A.P che insieme hanno denunciato una situazione di sofferenza alla TS Entertainment e, sempre insieme, hanno deciso di tornare, preferendo il gruppo a questioni individuali, così come gli SHINHWA che hanno lasciato ila SM nel 2002 perché aveva proposto il rinnovo contrattuale a tutti tranne Dong-wan e sono rimasti uniti in totale per ben diciotto anni. Allo stesso modo, anche le Wonder Girls hanno dimostrato come sia nato tra loro un rapporto unico durante la loro carriera insieme: nonostante il gruppo abbia subito un profondo cambio di formazione fino a sciogliersi del tutto, i componenti originari hanno continuato a supportarsi a vicenda e a dimostrare il legame che ormai le unisce. Quando Sunye si è sposata, le Wonder Girls erano lì (compresa Hyuna, parte delle WG per qualche mese); quando sua figlia è nata il gruppo l’ha supportata; per qualsiasi comeback, i contatti con gli ex-membri non sono mai mancati con visite e messaggi; in qualsiasi occasione importante il legame si è palesato, dimostrando come possa nascere un rapporto vero e genuino anche tra cinque ragazze su un palco.

Le MAMAMOO sono un gruppo rookie che, però, riesce perfettamente a sostenere questa prima posizione: Wheein e Hwasa sono amiche fin dalle scuole medie e sono finite nella squadra ‘A’ dei trainee della Rainbow Bridge World insieme a Moonbyul e Solar. Tutte loro (con Wheein ospitata dalla zia che passava più tempo con le tre ragazze che a casa della parente) hanno affittato un appartamento/terrazza durante gli anni da trainee. Di fatto, quindi, le quatto ragazze sono diventate amiche ancora prima di sapere che avrebbero debuttato insieme. Ennesima prova del legame speciale che unisce Hwasa e Wheein è il tatuaggio ‘Resonance’ che si sono fatte in estate 2016 sulla caviglia, simbolo della loro amicizia dai tempi della scuola e dell’importanza della musica nella loro vita.

c0_qpp5uqaicujs

Altro gruppo femminile con buone dinamiche interne che sembra molto unito è quello delle A Pink: le sei ragazze sono sempre molto spontanee e unite davanti alla telecamera, così come spiccano piccoli particolari anche dietro le quinte. Non sono sfuggiti ai fan i sei anelli identici che le ragazze hanno indossato spesso, considerati gli anelli della loro amicizia, così come il legame che unisce Bomi e Eunji pare davvero molto profondo e le vede spesso insieme, anche mano nella mano, con vari oggetti -che potremmo definire- di coppia.

special_amicizia-2

Altrettanto unico e particolare è il caso delle EXID e delle BESTie. Infatti, tre delle componenti delle BESTie (Uji, Hyeyeon e Haeryung) facevano parte del gruppo originario delle EXID (con loro tre, L.E, Hani e Junghwa) che debuttarono con la controversa (e pare plagiata) ‘Who’z that Girl’. Si mormora per problemi di agenzia e un’esclusione forzata, le tre componenti delle ‘BESTie’ lasciarono il gruppo, dissero per concentrarsi su attività individuale, studio e recitazione. In realtà debuttarono qualche mese dopo insieme a Dahye con una nuova agenzia e un nuovo gruppo, le BESTie appunto, mentre alle EXID furono aggiunge Sulji e Hyelin. Nonostante i netizen definiscano le tre ragazze delle BESTie delle traditrici, i rapporti tra i vecchi membri sono ancora ottimi, tanto che spesso Hani ha definito Uji la sua migliore amica in pubblico e ha mostrato il suo dolce nickname sul cellulare, ‘sorella‘. Una prova di come un gruppo, che sembra essere stato separato contro la loro volontà, abbia continuato a coltivare un’amicizia sincera nata proprio nel periodo di training e debutto.

Un altro gruppo relativamente giovane che ha affrontato sinceramente la questione amici-colleghi sono i GOT7. Durante un episodio di RealGOT7, Jackson ha detto: “E’ solo che voi potreste pensare a noi sette solo come colleghi… perché c’è un contratto tra di noi. Ma non è così.” I membri hanno voluto precisare che litigano e si divertono insieme, chiariscono e vanno avanti. Il loro rapporto va oltre la telecamera e si è solidificato negli anni passati insieme. Inoltre, molte foto e selca sono prova del forte legame che li unisce che coinvolge anche le loro famiglie, le quali spesso hanno ospitato determinati membri anche in giorni di festa.

Menzione d’onore va ai Super Junior, sempre pronti a sostenersi a vicenda a prescindere dalle situazioni che si creano, come dimostrato dal rapporto di tutti i ragazzi con l’ex membro Hangeng. La visione familiare del gruppo proposta da Leetuek è diventata un credo per i Super Junior e le ELF in questo decennio e le prove della buona relazione del gruppo si sono moltiplicate negli anni tra piccole attenzioni e supporti reciproci. E’ normale che un rapporto del genere si sia costruito con il tempo e i dissapori non siano mancati. Il maknae, Kyuhyun, si è unito dopo soli due mesi di training quando erano passati già 6 mesi dal debutto ufficiale del gruppo. La sua introduzione non è stata accettata inizialmente dai Super Junior, con un Leeteuk pronto a sgridarlo a ogni errore, dal modo di salutare alla preparazione dei ramen. Dopo aver dimostrato il suo valore e aver avuto l’approvazione del leader, si è creato un rapporto di fiducia e fede, come ha riferito stesso Leeteuk, che è il motivo per cui il legame è molto stretto tra tutti loro.

Per quanto riguarda la seconda teoria, che vede i gruppi nel k-pop come semplici colleghi, ci sono altrettante e interessanti prove.

gruppi_hate

Un gruppo con delle relazioni molto strane è quello delle Miss A. Il rapporto tra Min, Fei e Jia (soprattutto queste ultime due, entrambe cinesi) è molto evidente mentre, col passare degli anni, le tre sembrano si siano allontanate da Suzy. Molti hanno notato che, nonostante le foto predebut delle quattro ragazze insieme abbondino, più è passato il tempo e meno immagini coinvolgono anche Suzy. Pare che tutti gli impegni della ragazza e la sua popolarità crescente, l’abbiano, di fatto, allontanata dalle altre tre. Osservando il profilo Instagram di Suzy si nota che nelle oltre 600 foto non ce n’è una delle miss A o con una delle tre altre ragazze. Così come Suzy è nota per sostenere con immagini i vari artisti della JYP o i suoi amici, mentre esalta particolarmente la mancanza di riferimento al debutto da solista di Fei con ‘Fantasy’ di nel 2016 e viceversa Fei non ha mai menzionato il debutto di Suzy da solista con ‘Yes, No, Maybe’. E’ risaputo che Instagram non può essere fonte di certezze, così come non sappiamo cosa davvero sia successo, ma anche nella coreografia di ‘Only U’ (2015) è risultato palese a tutti come, nella parte in cui ognuna poggia la mano sul sedere di colei che è davanti, solo la mano di Fei è sempre e puntualmente lontana più di 20 cm dal corpo di Suzy.

special_amicizia-1

78 cuori per questo articolo
Pages: 1 2

Lascia un commento