Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

Nessun commento

Quali comeback nel K-pop sono stati brutalmente cancellati?

Quali comeback nel K-pop sono stati brutalmente cancellati?

| On 26, Gen 2020

I comeback sono un momento atteso dai fan nel Kpop e le società coreane ci hanno abituato anche a più rilascio in un solo anno solare: quali sono stati, però, i ritorni improvvisamente cancellati per i più svariati motivi?

Vediamoli insieme!

1) SNSD con ‘Dancing Queen’
Con il rilascio di ‘I GOT A BOY’ nel 2013, il gruppo ha rilasciato un video speciale di ‘Dancing Queen’, singolo che doveva essere la title track nel 2008 prima di essere sostituita, molti mesi dopo, dalla hit ‘GEE’. Si nota, infatti, lo stesso identico stile (sia per acconciature che per abiti) di ‘Gee’ ma, altra curiosità, ‘Dancing Queen’ non è un brano originale ma un remake di ‘Mercy’ di Duffy del 2008.

2) Jackson dei GOT7 con ‘Faded’
Già dal teaser, molti fan si sono lamentati per la presenza di ‘donne danzanti’ nel video: il rilascio era a cavallo di un momento particolare del 2019 con lo scandalo del Burning Sun di Sungri e delle fancam di Jung Joon Young e il video è stato giudicato negativo dai fan. Jackson scrisse su Instagram: ‘Faded non sarà rilasciato. Andiamo avanti’, annullando questo comeback e sostituendolo con la ballad ‘Oxygen’.

3) CLC con ‘La Vie En Rose’
La canzone, nata per le CLC, è stata poi eseguita e promossa dalle IZ*ONE dopo che, si ipotizza dalle foto, il gruppo della CUBE si sia preparato per circa un anno. Infatti le CLC non hanno pubblciato nulla tra febbraio 2018 con ‘Black Dress’ e gennaio 2019 con ‘No’, probabilmente perché ‘La Vie En Rose’ doveva essere il loro ritorno estivo.

4) Il comeback delle Tahiti nel 2017
Nel 2017, quando il comeback era programmato per giugno, Jisoo improvvisamente si è messa in pausa per depressione e attachi di panico, obbligando tutto il gruppo a ritirare il ritorno. A dicembre dello stesso anno Jisoo ha lasciato le Tahiti e a giugno 2018 il gruppo si è ufficialmente sciolto, senza mai fare quel comeback.

5) TVXQ – Maximum
‘Maximum’ doveva essere il comeback potente del 2009 dei TVXQ in 5 dopo il successo di ‘Mirotic’. A luglio 2019, però, i JYJ avviano un’azione legale contro l’SM e lasciano il gruppo storico, ritardando quindi il comeback e avviando una lotta legale che finirà solo nel 2012. Nel 2011, insieme al comeback come duo di Yunho e Changmin, è stata rilasciata anche una dance practice dei due che si esibiscono con la canzone ‘Maximum’ originariamente pensata per 5.

6) Il comeback dei 2PM nel 2012
I 2PM dovevano tornare nella seconda metà del 2012 dopo le promozioni in Giappone però il membro Nichkhun fu coinvolto in uno scandalo: con un auto ha colpito un motociclista e si scoprì successivamente che si era messo alla guida del veicolo dopo aver bevuto alcool. La patente di Nichkhun fu sospesa, anche il concerto della JYP di quell’anno e il comeback del gruppo.

7) Il comeback mai avvenuto delle 2NE1
Dopo ‘Come Back Home’ del 2014, la YG ha continuato a promettere un comeback per lo storico gruppo senza mai farlo effettivamente, Una speranza l’aveva data la performance ai MAMA del 2015 di tutto il gruppo (era stata annunciata solo CL) che, però, non fu soddisfatta. Nel 2017 il gruppo si è ufficialmente sciolto con la canzone d’addio ‘Goodbye’.

8) BLOCK B – Jackpot
I Block B hanno rilasciato ‘Jackpot’ e il relativo album il 16 aprile 2014 a mezzanotte e, poche ore dopo, la Corea del Sud fu sconvolta dalla tragedia del traghetto affondato di Sewol dove morirono più di 300 ragazzi. Per questo motivo il gruppo deciso di annullare il comeback definitivamente, in rispetto delle vittime. Le copie dell’album di ‘Jackpot’, che già erano state diffuse nei negozi prima dell’annullamento ufficiale del comeback, sono merce prezioso per i fan e quasi introvabili. Il gruppo tornò alla fine dell’anno con ‘H.E.R’.

9) SNSD – ‘Catch Me If You Can’
L’ultima canzone in cui è stata presente anche Jessica prima della scissione con il gruppo e l’SM del 2014. Le SNSD dovevano tornare con questa canzone prima che Jessica lasciasse il gruppo, almeno per il ritorno giapponese, con un MV già filmato e pubblicato in modo illegale su internet che si accosta alla versione ufficiale dell’SM in otto ri-cantata e ri-girata nel 2015 e utilizzata come pre-release.

13 cuori per questo articolo

Lascia un commento

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.