Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

Nessun commento

Jay Park parla del suo passato: vita da trainee, aver lasciato i 2PM e tanto altro

Jay Park parla del suo passato: vita da trainee, aver lasciato i 2PM e tanto altro

| On 27, Ott 2018

Jay Park si è aperto sul suo passato nell’intervista rilasciata alla CNN dal simpatico titolo ‘From K-Pop to Jay-Z’, quasi a voler elencare tutti gli step della crescita personale e musicale che il rapper ha fatto in questi anni.

Jay Park ha deciso di intraprendere la strada della musica in Corea del Sud per problemi economici: erano solo lui con sua madre e suo fratello e non riuscivano neppure a pagare le bollette dell’acqua e dell’energia elettrica.

Dop aver passato le audizioni della JYP, Jay Park si è trasferito a Seoul, lasciando Seattle e gli Stati Uniti. Entrare nel rigoroso sistema coreano in generale e nello specifico dei trainee non è stato facile: “E’ stato uno shock culturale, il cibo e le cose che ci davano… per me era un hobby e un divertimento, ma lì il training era quasi un lavoro e dovevamo allenarci dalle dieci del mattino fino alle dieci di sera.”

Jay Park ha debuttato con successo con i 2PM ma è stato costretto a lasciare il gruppo poco dopo a causa di vecchi suoi commenti razzisti nei confronti della Corea del Sud che crearono un grande scandalo al tempo, risolto con la sua uscita dai 2PM e la fine del contratto con la JYP. Adesso ne parla tranquillamente: “Ci siamo divisi e io sono tornato a Seattle… E’ stato quel che è stato.”

L’allontanamento dalla JYP è stato anche un nuovo inizio per Jay Park, che torna a Seoul, si afferma come rapper solista e fonda la sua agenzia musicale, la AOMG.

19 cuori per questo articolo

Lascia un commento

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.