Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

Nessun commento

I 3 MUST K-drama da vedere su Netflix subito (Part 3)

I 3 MUST K-drama da vedere su Netflix subito (Part 3)

| On 25, Ott 2020

Cosa guardare su Netflix? Come già spiegato in altri nostri consigli, un catalogo grande come quello contenuto nella piattaforma di streaming può confondere e quindi qualche consiglio può sempre essere utile.

Altri nostri consigli: QUI

Netflix Italia ha diversi prodotti K-dama, abbiamo consigliato diversi drama ed è giunto il momento di parlare anche di quei prodotti che vanno necessariamente visti, dei MUST da vedere subito, sia per la bellezza, sia per il successo immenso, sia semplicemente perché sono così iconici da non poter essere evitati.

Hyumn of Death
Questo mini-drama, tre episodi su Netflix, racconta la tragica e vera storia d’amore tra il primo soprano di Joseon, Yun Sim-deok, e il geniale drammaturgo Kim U-jin durante l’occupazione giapponese della Corea del Sud.
‘Hyumn of Death’ è un prodotto dalla sceneggiatura e fotografia ricercata e capace, dal primo frame, di trasportare lo spettatore nella soffocante vita durante la dominazione giapponese, così come la vita di qualcuno non disposto a piegarsi davanti a determinate impostazione, anche sociali o in famiglia.
La terribile storia d’amore, che avrà una tragica fine, si unisce alla lotta contro il regime nipponico e, quindi, a un intrighi e problemi politici.
‘Hyumn of Death’ è una serie ricca di emozioni, di tensioni ma è capace di catturare, così come emozionare.
Le persone tendono ad evitare le storie tragiche il più possibile, forse perché non vogliamo qualcosa che ricordi le tristi realtà della vita, eppure questo drama è importante in quanto parla di alienazione, depressione, disobbedienza ai genitori, relazioni proibite e lo fa con un’atmosfera cupa, con una sensazione di malinconia e crescente tristezza.

Chicago Typewriter
Non è semplice trovare questo drama, non disponibile su Netflix per l’Italia (è tra i RICORDAMELO) e non presente su Viki per l’Italia (se avete un VPN risolvete però e lo trovate QUI) ma è un prodotto incredibile e la ricerca ne vale la pena.
La storia racconta di uno scrittore che visse sotto il dominio giapponese negli anni ’30 che si reincarna in uno scrittore bestseller in crisi, un misterioso fantasma che tortura l’autore di successi e un anti-fan.
La trama non rende minimamente la bellezza di questo prodotto, un mix di fantasy, storico, commedia, romance e azione, capace di farti ridere e poi spaventare e temere per i protagonisti nel giro di 20 minuti. I personaggi sono ben deliniati, profondi e molto interessanti e le due linee temporali si susseguono con ritmo nel corso degli episodi, rendono dinamica ogni puntata.
Come prodotto del 2017, è davvero un buon drama, ben fatto e affascinante, assolutamente consigliato.

Be Melodramatic
Anche noto come ‘Melo Is My Nature’, ‘Be Melodramatic’ è un drama dell’esaltazione del girl power, delle donne e della lotta nella società senza fronzoli o forzature: racconta la storia di tre donne di 30 anni che si muovono nel mondo della TV. Abbiamo Im Jin-Joo, sceneggiatrice dalla personalità particolare, Lee Eun-Jung, regista di documentari con un traumatico passato e Hwang Han-Joo, marketing di una società di produzione e madre single.
‘Be Melodramatic’ è uno spaccato di vita, è eccentrico, imperfettama comunque divertente da vedere, ha dei personaggi pieni di sfaccettature e di profondità, con una personalità unica e definita, inoltre c’è una sceneggiatura divina capace di unire tre vita molto diverse con maestria e farle crescere in situazioni spesso imprevedibili, stancanti, disordinate ma piena di speranza, tipiche delle vita delle persone.
Il fatto che sia uno spettacolo molto legato alla vita non deve farvi pensare a qualcosa di pesante: il drama è rinfrescante, divertente, stravagante ma anche reale, fa riflettere, non pone i personaggi in bolle di sapone ma nella vita e nei problemi sul lavoro, problemi che molte donne devono quotidianamente affrontare.
Anche se hanno 30 anni, le protagoniste di ‘Be Melodramatic’ sono immature, si comportano come tale, e crescono all’interno del drama e tutto ciò non viene mai presentato come sbagliato: il loro essere infantili è la risposta a un mondo pieno di incertezze dove hanno difficoltà a trovare il loro posto. Difficile non adorare queste tre ragazze o empatizzare per loro.



  Lascia un cuore per questo articolo 🙂

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.