Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

Nessun commento

Condizioni di lavoro disumane per il drama 'The Last Empress'?

Condizioni di lavoro disumane per il drama ‘The Last Empress’?

| On 27, Dic 2018

Il nuovo drama della SBS, ‘The Last Empress, è ambientato nella Corea del Sud di oggi ipotizzando una monarchia costituzionale: Oh Ssu-Ni (Jang Na-Ra) è un’attrice di musical dolc e positiva che, improvvisamente, sposa l’imperatore Lee Hyuk (Shin Sung-Rok): da quel momento Oh Ssu-Ni si scontra con il potere assoluto del palazzo e combatte contro il potere e si innamora di Na Wang-Sik (Choi Jin-Hyuk), guardia del corpo della famiglia imperiale.

Sono state sollevate, però, forti critiche sulle condizioni di lavoro dello staff e degli attori per questo drama che è ancora in corso (sia le riprese che la messa in onda). La Hope Alliance Labour Union ha denunciato che il 10 ottobre le riprese per questo drama sono durate 29 ore e 30 minuti. Dal 21 al 30 novembre, lo staff ha dovuto sottoporsi a dieci giorni consecutivi di intensi programmi di ripresa che sono durati per molte ore senza un solo giorno di riposo.

L’SBS ha risposto negando le accuse: il 10 ottobre, lo staff ha lasciato Yeoido alle 6:20 am e ha terminato le riprese il giorno successivo a 5:58 KST ma, incluso in questo periodo, vi è il tempo necessario per raggiungere le località di Jungeup e Yeonggwang e sono comprese molte pause, il che significa che il numero totale di ore di lavoro è stato di 21 ore e 38 minuti. Ogni individuo è stato pagato altri 40.000 won (circa 35 dollari) per le spese di viaggio e il giorno successivo era di pausa.

Il sindacato, però, ha nuovamente ribattuto a queste affermazioni dichiarandole false: l’SBS ha dichiarato che le riprese sono terminate alle 5:58 am KST, ma la maggior parte dello staff è dovuto tornare a Seoul dopo il programma (circa 4 ore di viaggio). Pertanto, l’ammontare totale dell’orario di lavoro dovrebbe essere pari a 29 ore e 30 minuti, comprendendo le otto ore di viaggio che la SBS ha totalmente ignorato. Inoltre, spiegano, l’SBS è obbligata a pagare un ulteriore 50% del salario giornaliero se un programma di riprese termina dopo le 6:00 e cercano di evitare ciò compensando con soli 35 euro.

13 cuori per questo articolo

Lascia un commento

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.