Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

Nessun commento

Clara vs. Polaris Entertainment: la nuova storia infinita

Clara vs. Polaris Entertainment: la nuova storia infinita

| On 20, Mar 2015

La contorta vicenda che vede come protagonisti l’attrice Clara e la Polaris Entertainment, continua…

Nei “precedi episodi” vi avevamo parlato delle accuse di molestie sessuali mosse dalla ragazza contro il CEO della Polaris Entertainment, il signor Lee Kyu Tae. False accuse, secondo l’agenzia, inventate dall’attrice per porre fine al suo contratto esclusivo con la compagnia. Ed è da qui che la situazione degenera portando all’inevitabile coinvolgimento delle forze dell’ordine.

Dopo aver revisionato tutti i file (casette, video interviste, certificati, SNS, contratto) a loro disposizione, la Polizia concorda con il signor Lee Seung Kyu, padre di Clara, per quanto riguarda alcune irregolarità presenti nell’accordo stipulato tra l’artista e la Polaris Entertainment, giustificando la richiesta di cancellazione del contratto avanzata dalla giovane. A quanto pare, è vero che il padre di Clara ha ricattato il presidente Lee, sempre a causa delle ipotetiche umiliazioni sessuali subite dalla figlia. Clara è una vittima e porta in visone (alle forze dell’ordine) specifiche prove a sostegno delle sua affermazioni. Prove però confutabili e non utili alle indagini. Dopo l’ennesima attenta lettura delle conversazione avvenute tra la ragazza ed il CEO Lee, la Polizia ammette di non aver trovato prove sufficienti a testimoniare un effettiva umiliazione sessuale.

Il 16 Marzo, un portavoce di Clara ha svelato a TV Report: “È vero, a causa dell’accusa di ricatto avanzata dalla Polaris Entertainment, Clara ha dovuto incontrarsi con il procuratore. Stanno discutendo della questione proprio in questo momento. Abbiamo prove a sufficienza (per dimostrare la sua innocenza).Verrete a conoscenza di tutto quando i risultati saranno resi pubblici”.

Le forze dell’ordine hanno espresso il loro pensiero nei riguardi delle accuse di ricatto indirizzate sia alla giovane che al padre. La Polizia ritiene che il fatto di voler far visionare il contratto di Clara durante un evento famigliare e le scuse che la giovane ha posto al presidente Lee durante un loro incontro sono una loro (padre e figlia) chiara dimostrazione di colpevolezza. 

8 cuori per questo articolo

Lascia un commento

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.