Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

Nessun commento

Chibin dei MASC picchiato dal membro ACE: cosa è successo?

Chibin dei MASC picchiato dal membro ACE: cosa è successo?

| On 30, Lug 2018

Un paio di giorni fa, Chibin dei MASC ha pubblicato una sua esperienza su Instagram con uno “hyung” che lo ha aggredito e picchiato, senza specificare chi fosse. Da quel giorno sono nate supposizione e rumor, alimentate anche da amici di Chibin, che vedevano lo hyung violento in ACE, compagno di gruppo.

Chibin scrisse su Instagram: “Immagino che dopo aver commesso un peccato tu voglia scappare. Hyung, immagino tu non abbia intenzione di scusarti per il dolore al cuore e al corpo che mi hai causato quel giorno. Hyung, tu sei l’unico che ho smesso di seguire. Il motivo? Perché ho la pelle d’oca all’idea di vedere i nuovi post che pubblicherai come se non fosse successo nulla. Sono sicuro che leggerai il mio post. Se pensi che stia bene, allora è un grosso errore. Quel giorno mi torna in mente quando spengo le luci e mi distendo sul letto la sera. Ho ancora le cicatrici sul mio viso. Non penso che il passato sia solo il passato, non posso dimenticare quel giorno… Il giorno io cui piangevo sotto la pioggia e guardando il mio sangue gocciolare…”

L’amico di Chibin ha specificato che la violenza è avvenuta l’8 marzo e che il maknae del gruppo è stato copito sul viso e in testa con un ombrello rotto su un muro per renderlo più tagliente. Successivamente anche Chibin ha fornito un riepilogo dettagliato dell’incidente in un altro lungo post su Instagram: “Non mi aspettavo così tanta attenzione e aiuto. Grazie. Ad essere onesti, non sapevo come affrontare la situazione e non avevo scelta. All’inizio sono stato zitto e ho aspettato perché le mie parole avrebbero causato danni non solo a me, ma anche ad altri. Adesso è necessario dato che lo ‘hyung’/aggressore ha interrotto i contatti con l’agenzia e con me per 5 mesi dopo l’incidente. La mia frustrazione è cresciuta e non potevo rimanere immobile. Sapevo che non sarebbe stato bello neanche fare un post del genere, ma sentivo che mi avrebbe fatto star meglio condividerlo. Ora penso che sia il momento di condividere la storia completa dell’incidente. Sto solo condividendo la verità, come ho riferito anche alla mia agenzia.”

Chibin continua con la sua versione dell’accaduto: “Questo è quello che è successo. L’8 marzo 2018, stavamo tutti uscendo per una lezione a tarda notte. Ho aperto la porta e sono uscito senza sapere che fuori pioveva. Un membro mi ha offerto un ombrello, quindi ho detto: “Non è mio. Posso prenderlo?” e lui mi ha risposto di portarlo fuori e condividerlo con qualcuno. Stavo per farlo quando l’aggressore mi ha detto: “Jeon Chibin, hai preso il mio ombrello?” e gli ho risposto che sì, poteva essere suo e che glielo avrei dato subito. Però ho sentito varie imprecazioni e la frase: “Non sarebbe giusto tornare di sopra e restituire l’ombrello subito quando uno hyung ti dice di farlo?” Poi siamo andati alla nostra lezione e mentre andavamo lì, ho riso e ho parlato con un altro hyung. Lui ha visto e mi ha detto: “Non parlare. Non ridere nemmeno. Non voglio vederti.” Ero così sorpreso e arrabbiato, ma sentivo che dovevamo risolvere il malinteso e ho aspettavo che la lezione finisse per farlo. Dopo la lezione, a disagio dopo i problema dell’ombrello, ho camminato (sotto la pioggia) con il mio cappuccio tirato. Lo hyung violento, che camminava davanti a me, ha iniziato a gridarmi contro, dicendo: “Perché non usi l’ombrello?” e quando gli ho risposto che l’altro ombrello lo avevo un altro hyung, mi ha aggredito verbalmente.” Il maknae dei MASC continua il suo racconto: “Credevo che il momento fosse giunto per chiarirsi e dissi: “Volevo risolvere le cose con te parlando. Non ho preso l’ombrello.” Lui ha di nuovo imprecato e mi ha urlato: “Ma comunque non devi riportarmelo quando te lo dico, eh?!!” Ha continuato a sembrare arrabbiato e si è scaldato mentre io ho provare a dire i miei sentimenti turbati; poi ha iniziato a picchiarmi, anche dopo che gli ho detto di fermarsi ha colpito me e un altro membro sul volto e sul collo con una cintura, mi ha anche cinicamente accusato di andare via per rilassarmi (Chibin si è preso una piccola pausa dagli allenamenti) quando in realtà stavo tornando a casa a causa per problemi personali… Mentre cercavo di spiegarlo, di nuovo ha imprecato e ha alzato le mani più volte nel tentativo di picchiarmi. Gli dissi di non colpirmi più volte, poi ha gettato l’ombrello contro il muro e ha usato l parte distrutta per colpirmi in testa e in viso molte altre volte. L’altro membro gli ha tolto l’ombrello di mano e con gli altri hyung hanno provato a fermarlo, ma lui si è liberato ed è tornato a colpirmi con calci e pugni. Ho raggiunto il punto in cui non ho potuto controllare i miei sentimenti e ho anche sputato fuori tutto ciò che io e gli altri abbiamo sofferto per colpa di quel violento. Ero fuori di testa, urlavo e piangevo. Un altro membro ci ha separati e ha detto che dovevo andare all’ospedale. e mi ci hanno accompagnato tutti, tranne il violento e un altro ragazzo della sua età. Poco dopo arrivarono i dipendenti della nostra agenzia. I miei genitori hanno chiamato Hyung dicendo che avrebbe dovuto presentarsi all’ospedale e lui ha risposto: “Andrò se Chibin si calmerà”.

ACE ha confessato di essere il protagonista di quell’incidente violento e tramite un brano pubblicato su Soundcloud ha raccontato la sua versione della storia e si è scusato.

“Sono passati già mesi da quando sono stato isolato, tutto è crollato.
Pensi che per me andrà bene? Sono caduto in una fossa di oscurità
È troppo profondo qui, sono caduto in una fossa di oscurità
È buio ai miei occhi, sì, sono caduto in una fossa di oscurità
Sono caduto in una fossa di oscurità, ho peccato con me stesso
Volevo fare tutto bene, ma ho fatto cose sbagliate che pesano sulla mia coscienza
ho dato la mia mano e tu la tenevi stretta quella mano
Ma ora dopo tutto questo tempo accendi un fuoco come se bruciassi tutto
ho provato a fare qualsiasi cosa, non ha funzionato
No, hai detto che non volevi vedermi, così ho fatto i bagagli per te
ho cercato di assumermi la responsabilità, in modo da non doverti vedere
Ma tutto ciò che è tornato è la notizia sui media senza una sola verità.
Come se fosse stato un attacco unilaterale. Anche quando lo leggo, sembra spazzatura
Se mi siedo, scriverò una storia con più finzione
Ma io sono già spazzatura, sono già spazzatura nei libri
Dovrò esprimere la mia posizione prima che venga distrutto.

Quel giorno volevo migliorare le cose con te, eri deluso
Ma ti ho visto venire da me all’improvviso, imprecando contro di me.
Sono stato sorpreso, agitando il mio ombrello, so che questo è anche un peccato.
Ma ho commesso un assalto spietato? Chi ha inventato questo?
Sono stato chiamato alla stazione di polizia, hanno sentito la verità
Perfino loro sapevano cosa veramente era accaduto, che ero stato provocato intenzionalmente.
Adesso penso che il tuo scopo fosse avere un guadagno
Sapevo che dovevo lavorare part-time, ma la compagnia non lo permetteva.
Hai detto che sono sparito senza scuse? Fai del tuo meglio per ingannare i nostri fan con le bugie.
Hai maledetto i tuoi polmoni e i nostri membri hanno dovuto trattenersi e sopportare la tua follia.
Ti interessi solo di te stesso, l’agenzia fa lo stesso
Selezionando più membri senza discutere con noi e ora dicono che è stato un errore.
Okay, scusami, è andata male dall’inizio
Sì, mi dispiace, abbiamo tentato il nostro meglio ma è stato inutile
Okay mi dispiace, okay mi dispiace
Mi dispiace, mi dispiace per me stesso”

Nel testo, sinteticamente, ACE accusa Chibin di mentire e di comportarsi come una vittima, una persona che lo ha provocato intenzionalmente e che, nel corso degli allenamenti, ha infastidito tutto il gruppo. Ace, sul suo account Instagram, si è di nuovo scusato con i fan, il pubblico e i membri del gruppo ma ha ripetuto che non ha rotto l’ombrello al muro per creare un arma d’attacco e che le accuse sul suo stato di hiatus da 5 mesi sono false. Sottolinea che ha lasciato il gruppo prendendosi la responsabilità delle sue azioni e che ha lasciato l’agenzia e collaborato con la polizia per le indagini.

Chibin, però, non si è tenuto queste accuse e ha risposto dicendo che ACE ha cancellato il suo account KakaoTalk, non permettendogli di contattarlo, e che sta cercando di confondere i fan e il pubblico con le sue parole, pensando esclusivamente a se stesso. “Pensi che “il mio scopo fosse avere un guadagno”? Non ti sei nemmeno scusato sinceramente. Non so nemmeno chi stia scrivendo bugie qui. Un altro capolavoro su Soundcloud per sostenere quanto tu sia innocente. Wow. Mi congratulo con te […] La persona che ha imprecato di fronte a tutti gli altri artisti durante il backstage in studio e si è allontanata un’ora prima dello spettacolo per renderci tutti scioccati, chi era?” Chibin ha anche caricato messaggi passati su Instagram dove si vede il maknae chiedere e supplicare ACE di rispondergli e parlargli, sostenendo che erano i messaggi mandati dopo l’improvvisa pausa dello hyung.

La storia, però, non finisce qui e ACE ha tenuto un’intervista esclusiva con la rivista E-Daily dove si è di nuovo scusato con Chibin e ha detto di aver definito il ragazzo come il suo fratellino, che voleva trattarlo bene ed essere un buono hyung. L’idol ha anche dichiarato che, sebbene ammetta i suoi errori, intraprenderà azioni legali se le voci gonfiate e false continueranno a diffondersi: “Ho raggiunto il mio limite, dove è impossibile superare il dolore che deriva da informazioni completamente diverse dalla verità.”

13 cuori per questo articolo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!