Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

Nessun commento

Casi di stupro tra i video delle chat di Jung Joon Young/Seungri

Casi di stupro tra i video delle chat di Jung Joon Young/Seungri

| On 14, Apr 2019

Dal vaso di Pandora è fuoriuscito un altro male nella spinosa questione delle chat di Jung Joon Young e Seungri in cui sono stati condivisi video fatti illegalmente a donne inconsapevoli durante atti sessuali o veniva organizzati atti illegali: adesso è stato rivelato che tra i video condivisi sembrano esserci anche filmati di stupri.

La JTBC nel programma “Lee Kyu Yeon’s Spotlight” ha rivelato che vi sono video che mostrano donne violentate e a condividerli nel famoso gruppo di Kakao Talk è stato un membro non famoso. La JTBC afferma che è stata utilizzata due volte la parola “stupro” in una chatroom in cui Jung Joon Young era presente, così come “perdita di coscienza”. I membri della chat hanno negato le accuse di violenza sessuale.

L’avvocato Bang Jung Hyun ha spiegato che ci sono video e foto di una donna che non è cosciente, circa 10 foto e video che sembra proprio essere un attacco sessuale forzato. L’avvocato ha detto che le vittime che ha incontrato non ricordano affatto gli eventi, quindi non sanno nemmeno di essere state violentate, probabilmente, quindi, sono state drogate. L’avvocato ha continuato: “C’era un video in cui una donna si muoveva e diceva cose senza senso, lei non se lo ricorda neppure, poi ha perso coscienza.” In seguito vi è una scena che sembra proprio uno stupro che sembra aver coinvolto dalle 4 alle 6 persone, forse componenti stessi della chat e per l’avvocato è coinvolto anche una delle celebrità.

Intanto una donna ha denunciato Choi Jong Hoon, ex-FT ISLAND, con l’accusa di averla drogata e violentata negli Stati Uniti nel marzo del 2012. L’avvocato di Choi Jong Hoon ha avviata una contro-denuncia con l’accusa di ricatto con false informazioni. Ha così continuato: Abbiamo parlato con Choi Jong Hoon e ha affermato che, sebbene fosse vero che ha incontrato la donna in questione negli Stati Uniti, non ha alcun ricordo di averla violentarla. Non conosce la droga con cui l’avrebbe drogata, ma crediamo che queste accuse siano state sollevate sulla base degli eventi recenti per minacciarlo.”

10 cuori per questo articolo

Lascia un commento

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.